Riflessioni dopo 50 giorni di isolamento

Di questi giorni leggo cose che mai avrei immaginato di dover leggere.Leggo di quei poveri di spirito che, anche di fronte alla lampante dimostrazione della estrema caducità delle vite, continuano a celare le loro frustrazioni dietro reiterate squallide ed ingiuste guerre generazionali. Leggo di infami che un giorno ti accamano quale eroe pronto ad immolarsi… Continua a leggere Riflessioni dopo 50 giorni di isolamento

Esodati, le ragioni a sostegno di un equo transitorio fino al 31-12-2021

PremessaSulle ragioni che portarono il Comitato “Esodati Licenziati e Cessati” a sostenere il diritto ad un equo transitorio piuttosto che a rivendicare un diritto quesito – che di fatto non sussiste – e ad individuare nella data del 31/12/2021 il ragionevole termine entro il quale i raggiunti requisiti costituirebbero elemento discriminante per l’ottenimento del beneficio… Continua a leggere Esodati, le ragioni a sostegno di un equo transitorio fino al 31-12-2021

Gli esodati insieme a CIGL, CISL e UIL alla manifestazione del 16 novembre a Roma

Riportiamo il testo integrale del comunicato stampa diramato in queste ore da Gabriella Stojan, amministratrice e coordinatrice del Comitato “6.000 esodati esclusi”. Nel contempo, cogliamo l’occasione per segnalare agli interessati che, per la circostanza e con partenza dalle principali localitá, le organizzazioni sindacali stanno raccogliendo le prenotazioni per organizzare mezzi di trasporto gratuiti. COMUNICATO STAMPA… Continua a leggere Gli esodati insieme a CIGL, CISL e UIL alla manifestazione del 16 novembre a Roma

Commento agli ultimi fatti e notizie sugli esodati

Due fatti importanti e degni di nota, che riguardano gli ultimi 6.000 esodati, si sono verificati in questi ultimi giorni: 1) la chiara e netta pronuncia a favore della salvaguardia da parte del sindacato, anticipata dal Segretario confederale UIL, Domenico Proietti (Documento unitario CIGL-CISL-UIL) e del Sen. Tommaso Nannicini nel corso di una diretta Facebook… Continua a leggere Commento agli ultimi fatti e notizie sugli esodati

Il Comitato resta dalla parte degli esodati

Riportiamo qui la risposta del Comitato “Esodati Licenziati e Cessati” alla proposta di mediazione di altro Comitato assai vicino alle proposte (mai formalizzate) del Governo per dare una parvenza di soluzione al dramma degli esodati.

Sanatoria della VIII salvaguardia, unica via possibile per i 6.000 esodati

Infine, il Governo giallo verde ha gettato la maschera: nulla intendeva disporre per gli esodati e nulla ha legiferato. D’altro canto, le arruffate ipotesi di soluzione prospettate col cipiglio di che si attende nient’altro che una resa incondizionata, più che alla oggettiva situazione previdenziale degli esodati, sembravano piuttosto adattabili a note situazioni di criticità che,… Continua a leggere Sanatoria della VIII salvaguardia, unica via possibile per i 6.000 esodati

Esodati: il Day After

Nulla per gli esodati nel decreto quota 100. Contrariamente al comprensibile sgomento di chi sperava di porre fine al proprio dramma, la notizia non sorprende. Chi ha seguito l’attività del Comitato “Esodati Licenziati e Cessati” sa molto bene quanto, nel corso di questo primo anno di legislatura, lo stesso Comitato abbia invano operato per avviare un confronto con le parti politiche e istituzionali, allo scopo di riaffermare intanto una definizione di “lavoratore esodato”…

Gli esodati sono nel programma della Lega ma per Durigon non esistono

Nella trasmissione “Diritto e rovescio” condotta da Paolo Del Debbio, mandata in onda da Rete 4 nella serata di giovedì 13 marzo scorso, davanti ad un consesso di chiaro orientamento, è comparsa una intimorita esodata, a suo tempo licenziata con accordo individuale dalla propria azienda. Non mi soffermo sulla sostanziale pochezza dell’intervento e sull’eccessivo fianco… Continua a leggere Gli esodati sono nel programma della Lega ma per Durigon non esistono

Tra “salvaguardia” e “soluzione” la differenza è di sostanza

Non è da oggi che governi, sindacati e perfino alcuni comitati esodati, parlando dei 6.000 esodati rimasti imprigionati nelle falle (volute) della VIII salvaguardia, hanno sostituito il termine “salvaguardia” col più neutro e ambiguo “soluzione”. Ai più, l’uso di un termine piuttosto che l’altro potrà apparire cosa di poco conto ma l’uso sistematico di un… Continua a leggere Tra “salvaguardia” e “soluzione” la differenza è di sostanza

8 marzo: il senso del governo del cambiamento per le donne

Questa volta non commento. Non necessita. Le mie parole non potrebbero aggiungere nulla anzi, rischierebbero di sminuire la rabbia che si leva dalle donne del “Comitato Esodati Licenziati e Cessati”. Mi limito a riportare il fatto e le prime, veementi reazioni delle donne esodate. Reazioni che un governo assennato farebbe bene a meditare attentamente se è… Continua a leggere 8 marzo: il senso del governo del cambiamento per le donne

Esodati: surreali soluzioni allo studio

Di quale soluzione, di quale pace contributiva parla quindi questo governo? Nel decreto in approvazione non c’è nulla per gli esodati e, se davvero si sta lavorando a rabberciare soluzioni sulla stessa falsariga, si potrà forse arrivare a sbandierare impudicamente un ennesimo “FATTO!” di fronte all’opinione pubblica ma non certo a cancellare il danno.