Un data base per vigilare sulle graduatorie delle salvaguardie

Aggiornamento: Questo post è obsoleto. Lo spazio sul database, a suo tempo gentilmente messo a disposizione da un esodato, è stato restituito al legittimo proprietario al completamento delle operazioni inerenti la I salvaguardia e non è più nella disponibilità di questo blog.

Grazie al lavoro e all’impegno di alcuni mobilitati, ora disponiamo di un data base online, col quale monitorare l’ormai prossima (si spera) definizione delle prime 65mila salvaguardie. Strumenti analoghi, come i fogli excel, già in passato si sono rivelati utilissimi nel mettere in luce errori e anomalie nella compliazione delle liste di salvaguardia, che diversamente sarebbero passate del tutto inosservate, ed hanno fornito utili elementi oggettivi a sostegno delle interrogazioni esibite nelle opportune sedi a nostro favore. Il portale per registrarsi e inserire i propri dati è accessibile a tutti attraverso questo blog dove, sulla barra del menù, come evidenziato nell’immagine, è stato predisposto un link al data base.

Nell’interesse di ognuno, più persone registreranno i loro dati e meglio riusciremo a monitorare l’evolversi del processo che governo e INPS, in questo sostenuti dal silenzio di partiti e sindacati, conducono invece nella più totale assenza di trasparenza.

Di Matisse

Ex Esodato, beneficiario della prima salvaguardia, in pensione dal 2013, ideatore di questo Blog.

2 commenti

I commenti sono chiusi.