Sarà come sputare in alto

La riforma pensionistica e quella del lavoro renderanno l’Italia tra i paesi peggiori in cui vivere in Europa.

In soli sei mesi abbiamo perduto 60 anni di emancipazione sociale e la democrazia è stata fatta a brandelli.

La Costituzione viene attaccata da elementi eversivi che sono al governo del Paese e che dichiarano che “il Lavoro non è un diritto”, mentre una banda di malfattori li sorregge perchè possano dire e fare di più e peggio di quanto abbiano fatto fino ad ora.

E’ avvenuta un’invasione incruenta e virale di quella che tanto tempo fa si poteva ancora chiamare Patria, senza per questo provare imbarazzo.

Un’invasione che continuerà a dispiegare i suoi effetti ben oltre l’attuale Esecutivo, che non è il male ma il suo principale e severo sintomo.

Qualcuno ha deciso che la vita di noi tutti e di quelli che verrano dopo debba avvitarsi verso il basso, sino ad arrivare alla profondità in cui la speranza non ha cittadinanza.

Non è necessario arrivare alla dittatura cilena per spogliarci dell’identità di cittadini e vestire quella del condannato costretto a vivere alla mercè del fato e della magnanimità pelosa di un sistema strutturato attorno allo sfruttamento del “materiale” umano.

I lavoratori sono un peso, i disoccupati sono pretenziosi che debbono guadagnarsi la semplice possibilità di vivere di lavoro, i pensionati volgari sfruttatori che si approfittano del sacrificio delle giovani generazioni.

Oltre a un’involuzione culturale senza pari che sta creando crepe profonde nel tessuto sociale, giorno dopo giorno stiamo  tornando al destino di sottosviluppo al quale eravamo sfuggiti per un pelo dopo la seconda guerra mondiale.

La Storia ci aveva graziati ma i Mercati, cioè quella congerie di intrallazzatori, speculatori senz’anima, mafiosi della finanza speculativa e tutti i loro sodali ben remunerati, no.

Siamo tutti esposti, come vittime sacrificali di una lucida follia che tutto avvolge e tutto giustifica.

Stavolta non basterà maledire politica e sindacati per sentirsi meglio, perchè sarà come sputare in alto e restare lì a guardare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *