Messaggio INPS n. 13343 sostituisce il n. 13052

Dopo alcuni giorni dalla pubblicazione delle direttive impartite per l’applicazione della procedura di salvaguardia nei confronti del primo contingente di 65.000 potenziali beneficiari e dal suo repentino ritiro, l’ INPS ripropone la direttiva con alcune modifiche rispetto alla precedente. Da un primo esame, la prima variante, che riguarda i lavoratori in mobilità ordinaria (lavoratori di… Continua a leggere Messaggio INPS n. 13343 sostituisce il n. 13052

INPS, messaggio 13052: le verità inconfessabili

  La vicenda derogati ieri si è improvvisamente tinta di giallo. L’ istituto previdenziale emette sul proprio sito l’ormai famigerato messaggio 13052  per ritirarlo frettolosamente dopo poco tempo; molti però già avevano scaricato il file, tant’è che oggi il quotidiano “Il Sole 24 Ore” esce appunto con un articolo incentrato proprio su questo messaggio che,… Continua a leggere INPS, messaggio 13052: le verità inconfessabili

INPS, applicazione delle deroghe. Messaggio pubblicato e attualmente rimosso

Rendiamo disponibile agli interessati questo importantissimo messaggio emesso oggi dalla direzione INPS. Purtroppo, al momento, questo documento non è più accessibile dal sito dell’ ente. Il messaggio dirama a tutte le sedi, in maniera dettagliata, tutta l’informazione aggiornata, sia dal punto di vista legislativo che attuativo, della complessa questione dei “derogati”. Il documento è abbastanza… Continua a leggere INPS, applicazione delle deroghe. Messaggio pubblicato e attualmente rimosso

Decreto esodati: confronto tra i dati Ministeriali e quelli dell’ INPS

La notizia, diramata dall’ ANSA nel pomeriggio di ieri, è dirompente. Non solo il popolo degli “esodati” è assai più numeroso di quello considerato nel decreto attuativo di inizio Giugno ma gli stessi numeri erano già presenti nella relazione firmata dal direttore generale dell’Inps, Mauro Nori, presentata al governo prima che il decreto in questione… Continua a leggere Decreto esodati: confronto tra i dati Ministeriali e quelli dell’ INPS